Liscianti per Barba

Prodotti Liscianti per Barba

La barba lunga, folta e ben curata rappresenta sicuramente uno dei trend del momento. Come accade per i capelli, anche far crescere la barba richiede particolari cure ed attenzioni. In commercio, oggigiorno, sono disponibili molteplici prodotti liscianti per barba che, oltre ad assolvere tale specifica funzione, contribuiscono ad idratarla, renderla morbida e lucente.

Inoltre, conferiscono un look ordinato e mai trasandato. Gli esperti del settore invitano ad osservare diversi step per ottenere un risultato finale impeccabile. Le varie fasi contemplano l’uso di prodotti pensati anche per la salute della cute, del pelo e, dunque, per la bellezza della barba stessa.

Liscianti per Barba: quali sono i Prodotti Giusti

Curare la barba. Un’operazione per molti stressante, per altri, invece, rilassante. Ammorbidirla è un gesto importante, come lo è la scelta dei prodotti pensati per la sua pulizia. C’è chi ricorre al fai-da-te e chi a mani esperte ma, come raccomandano i professionisti, è bene conoscere trucchi e strategie per intervenire quotidianamente sulla sua “manutenzione”.

Sul mercato sono disponibili diverse soluzioni per la cura, la pulizia ed il modellamento della barba. Tra queste figura lo shampoo. Ne esistono di diversi tipi, tutti studiati e testati a seconda della tipologia della cute da trattare e del pelo.

Alcuni prodotti possono essere usati anche tutti i giorni e, associati, a spazzole specifiche con setole naturali, che consentono di  districare i nodi e/o di rimuovere le impurità in poche mosse.

Gli esperti consigliano di lavare con cura la zona a contatto con cibi e bevande tutti i giorni. In questo modo, si eviterà la diffusione di germi e batteri e la conseguente comparsa di brutte irritazioni sulla cute interessata.

La fase del lavaggio segue poi l’applicazione di un olio o di un balsamo o ancora di entrambi.

Prodotti Liscianti per Barba: Olio o Balsamo? Le differenze

Olio e Balsamo sono due prodotti liscianti per barba davvero molto utili per la cura  e, anche se possono sembrare simili, in realtà, svolgono funzioni completamente diverse.

L’olio, ad esempio, va applicato o dopo lo shampoo o dopo l’asciugatura. Esistono oli che, infatti, possono essere stesi in entrambe le fasi; altri, che invece, vanno messi o nella fase del lavaggio o quando la barba è asciutta.

L’olio svolge una funzione emolliente ed idratante e può essere accompagnato anche da un prodotto esfoliante, utile a rimuovere a fondo le impurità.

Barba lunga

Tale soluzione, dunque, idrata ed ammorbidisce, rendendo il pelo lucido e piacevole al tatto.

Il balsamo, invece, non serve soltanto a lisciare la barba ma anche a prevenire la formazione di fastidiosi nodi o inestetismi, come le “famose” doppie punte. E’ disponibile in versione liquida o in cera.

Va utilizzato subito dopo il lavaggio, lasciato agire dai tre ai cinque minuti e poi risciacquato abbondantemente. E tutto ciò, per avere una barba bella da vedere ma anche da toccare e, dunque, non crespa ed ispida.

Tipologie di Olio

A seconda del risultato che si vuole ottenere, è possibile acquistare, online o nei punti vendita specifici, le più disparate tipologie di olio, pensate per ogni esigenza! Eccone alcune:

Olio di argan: si tratta di un olio presente in molte creme idratanti per la pelle che agisce con una duplice funzione e cioè nutrendo ed ammorbidendo la cute. Per quel che concerne l’applicazione sulla barba, il contenuto di grassi ivi presente è pronto a donare una maggiore morbidezza ed un aspetto più curato. Inoltre, applicato sulla pelle, regala una sensazione di maggiore freschezza grazie alla sua insita caratteristica di asciugare rapidamente.

Olio di ricino: i prodotti a base di tale tipologia di olio alleviano secchezza e fastidi e conferiscono un aspetto più sano e lucente alla barba. L’olio di ricino possiede elementi preziosissimi che eliminano prurito e forfora e che sono atti a promuovere la stessa crescita della barba, che risulterà più “gestibile”;

Olio di mandorle: questo “magico” ingrediente è adatto a tutti i tipi di barba. Una volta applicato, la lascerà profumata e ben modellata. Inoltre, gli elementi ivi contenuti stimolano la crescita dei peli del viso, rendendo la barba più folta, voluminosa ed ordinata;

Olio di karitè: presente nella maggior parte dei prodotti di bellezza, se usato come olio da barba trasforma quelle più selvagge e crespi in barbe lisce e prive di “grovigli”. Ha proprietà idratanti ed è per questo un ottimo
ingrediente per la crescita e la gestione dei peli del viso;

Olio di jojoba: far crescere la barba alla lunghezza desiderata può
risultare molto difficile quando c’è troppa secchezza e prurito. Tale olio riesce ad ovviare tale problematica intervenendo sulla fonte del problema. Inoltre, idrata, ammorbidisce ed elimina forfora e scaglie

Quale Balsamo scegliere? Ecco qualche dritta!

Per quel che concerne la scelta del balsamo, è possibile optare per diversi prodotti. Nei negozi specializzati, si possono trovare cosmetici che illuminano e, nello stesso tempo, proteggono la pelle irritata, ammorbidendola.

Essi, di norma, sono a base di miele, tè nero o agrumi . Se la barba è lunga, molto folta ed indisciplinata, occorrerà una cera. Tra le migliori, vi sono quelle a base di biotina che prevengono la desquamazione della pelle.

Esistono, inoltre, soluzioni “multifunzione” che possono essere utilizzate, cioè, sia per il viso che per i capelli oppure altre che possono essere applicate solo nella fase di post-rasatura. Immancabile in ogni armadietto che si rispetti è il balsamo a base di oli essenziali.

Da non dimenticare sono quelli pensati specificamente per ammorbidire la chioma nelle sue fasi iniziali di crescita, quando cioè il prurito ( che è indice di stimolazione del pelo) è più forte. Infine, vi sono soluzioni che contengono sostanze in grado di attenuare la carica elettrostatica della barba in modo da preservarla liscia ed ordinata per giorni e giorni.

Asciugare la barba: quali raccomandazioni?

Prima di concludere questa piccola rassegna, è bene soffermarsi sull’asciugatura. Si tratta di una operazione da eseguire con delicatezza per ottenere un risultato estetico ottimale. E non solo.

Anche per evitare “traumi” o irritazioni. Può essere effettuata picchiettando la barba con una asciugamano di cotone oppure, se le condizioni lo permettono,  risulterebbe consono evitare l’asciugacapelli e lasciarla asciugare all’aria aperta.

Se non si può fare a meno del phon, non è affatto una “tragedia”. E’ importante che esso abbia una velocità media ed un calore basso.

Per le spazzole, è ben utilizzare quelle a forma circolare ed in materiali e setole naturali.

Come procedere?

Con una mano occorrerà tenere l’asciugacapelli inclinato verso la barba e con l’altra, invece, la spazzola. I movimenti devono essere verticali e il phon deve seguire l’andamento del pettine. In tal modo, oltre a procedere ad una corretta asciugatura, si darà la giusta forma al pelo.

A tale scopo possono essere utilizzati anche i cosiddetti liscianti barba, consistenti in una sorta di pettine elettrico con piastra riscaldata in ceramica.

Conclusioni

Con i prodotti giusti, è possibile conferire alla barba un aspetto curato ed al passo con le ultime tendenze. Preservare una barba folta, morbida ed ordinata è importantissimo e, come esposto su, l’olio e il balsamo sono sicuramente due preziosissimi alleati di bellezza!

Il primo dona la giusta idratazione e garantisce morbidezza ed un buon profumo. Inoltre, aiuta a combattere la secchezza e la desquamazione. Il balsamo, invece, scoraggia la formazione di doppie punte e nodi.

In commercio esistono tantissimi kit liscianti per la barba che comprendono soluzioni per cura e pulizia:

Non resta che seguire questi utilissimi accorgimenti per avere una barba bella e … tutta da accarezzare!

Se hai trovato utile questo articolo, ti invito a lasciare un commento sui miei profili Social dedicati a questo post su FacebookTwitter ed Instagram.

Grazie come sempre ed alla prossima!