Guadagnare Online con la propria Creatività

Il Web è un canale di comunicazione che mette a disposizione di tutti gli utenti una serie innumerevole di strumenti da poter sfruttare per varie esigenze ed in alcuni casi, delle vere e proprie opportunità di guadagno per chi ha le giuste conoscenze e capitali da investire, ma anche per chi ha delle particolari doti creative. In particolare per chi è bravo a scrivere e per chi è abile in creatività grafiche, nonchè per fotografi amatoriali e professionisti.

In questo articolo quindi vi segnalerò una serie di servizi che saranno davvero utili per chi avrà la voglia di cimentarsi in queste nuove ed interessanti sfide.



Sai Scrivere? Pubblica il tuo Libro!

Se siete bravi nella scrittura e volete cimentarvi nella realizzazione di un libro, non dipenderete più da una casa editrice con tutti i relativi costi legati alla produzione ed alla stampa di un minimo di copie. Vi basterà infatti un semplice pc o notebook, una connessione ad internet e semplici software per la scittura come Word del pacchetto Office ed Acrobat Reader per i file in PDF.

Grazie ai servizi che vi elencherò qui di seguito, sarete in grado di autopubblicare il vostro libro, sia in formato digitale che in formato classico, con la possibilità di deciderne il prezzo ed entrando in poche ore a contatto con potenziali migliaia di lettori interessati alle vostre “opere”.

Amazon Kindle
Si tratta sicuramente del servizio di autopubblicazione più importante e più famoso nel panorama del web (io personalmente ho sempre utilizzato solo questo), che ha dalla sua il consolidato pacchetto clienti (enorme) di Amazon per quella che è la sua specialità: ebooks e libri classici. Su Amazon Kindle potrete pubblicare in tempi brevissimi (anche in 24 ore dalla proposta del libro) e modificare tutte le impostazioni ogni volta che desiderate. I generi accettati vanno dalla narrativa ai fumetti, agli audiolibri e i manuali. Se siete esperti in qualcosa, il mio consiglio è proprio quello di creare un manuale dettagliato da vendere su Amazon Kindle in formato Ebook.

Lulu.com

Lulu è un altro ottimo servizio di self-publishing, che consente di mettere in vendita il proprio libro oltre che sulla loro libreria, anche su quelle di network associati (fra cui lo stesso Amazon) come Barnes & Noble, iBooks e Noble. Anche in questo caso la pubblicazione è veloce potete scegliere se pubblicare in formato digitale o cartaceo. In quest’ultimo caso vi sarà chiesto di acquistare la prima copia e di dare successivamente l’approvazione per la messa in vendita, dopo l’attribuzione dell’ISBN. Se il link vi porta ad una pagina in lingua inglese, nessuna paura: in alto a destra potete cambiare le impostazioni sulla lingua e mettere italiano.

YouCanPrint.it

A dispetto del nome, YouCanPrint è un servizio tutto italiano per autopubblicazione di libri sia cartacei che digitali. A differenza degli altri due servizi descritti però questo è a pagamento: offre la possibilità di richiedere un preventivo gratuito e ottimi servizi di consulenza che renderanno all’atto della pubblicazione il tuo libro meno amatoriale e più professionale. Nonostate sia a pagamento, ho voluto suggerire questo servizio perche offre la possibilità di vendere il proprio libro anche in librerie classiche offline, e quindi non solo su circuiti online. Da valutare attentamente…

Sei bravo con la Grafica Digitale? Comincia a Guadagnare con le tue Creatività!

Dalla scrittura ci spostiamo al “disegno digitale”, o meglio alla grafica digitale. Se sapete usare i principali programmi di grafica, o semplicemente volete provare a cimentarvi in creatività grafiche anche di tipo testuale (quindi senza essere neache dei guru della grafica) ecco per voi alcuni servizi che vi possono mettere in condizione di guadagnare semplicemente vendendo oggettistica (abbigliamento per la maggiore, ma non solo) con su applicata la stampa della vostra/e creatività. Ecco quindi qui di seguito quali sono i migliori servizi per guadagnare con le creatività grafiche.

SpreadShirt.it

Personalmente ritengo SpreadShirt il migliore in assoluto per il servizio di “PrintOnDemand”. Il servizio di punta è, come si evince dal nome, per le creatività applicate sulle t-shirt, ma all’interno troverete un catalogo molto amplio sia per altri accessori di abbigliamento sia come gadget ed articoli da regalo. Potrete decidere se vendere nel loro marketplace gia consolidato e a rischio zero (dovrete solo proporre la creatività, saranno i clienti a scegliere dove applicarla) oppure aprire un vostro negozio personalizzato, con le anteprime di oggetti da voi scelti fra oltre 170 capi a disposizione. Opzione da tenere in considerazione se prevedete di inserire tante creatività. La percentuale di guadagno è del 20% sul prezzo di vendita con la possibilità, nel caso di negozio personalizzato, di avere altri cospicui bonus legati al numero di vendite mensili.

eShirt.it

Ottimo servizio italiano simile a SpreadShirt, ma maggiormente focalizzato sull’abbigliamento e con un catalogo più contenuto. Le funzionalità sono pressochè identiche: potete scegliere se vendere sul loro marketplace o creare un vostro negozio personalizzato. Le percentuali riconosciute sono il 20% sulla vendita dei prodotti. Una ottima alternativa che ha dalla sua un utilizzo del sito più semplice ed immediato rispetto a SpreadShirt, anche se meno completo come catalogo e con un marketplace più piccolo.

Hoplix.com

Altro servizio tutto italiano, interessante sia per la composizione del catalogo che presenta varie tipologie dei prodotti, sia soprattutto per il guadagno in quanto a differenza degli altri due servizi Hoplix non è un MarketPlace ma un semplice servizio di stampa, quindi sarete voi a fissare i prezzi e decidere quanto guadagnare (al netto delle spese per prodotti e stampe). Avrete la possibilità qundi di creare campagne spot per un singolo prodotto (decidendo il numero minimo di prodotti da vendere prima che abbia inizio la stampa) o di creare un proprio negozio personalizzato. Assolutamente da provare.

Ami la Fotografia ? Mettiti alla prova con i servizi di Stock fotografici!

Chiudo questa kermesse proponendo una serie di servizi di stoccaggio fotografico che saranno di sicuro interesse per provetti fotografi ma anche per i più esperti, offrendo loro la possibilità di mettere in vendita le loro fotografie che potranno essere acquistate da riviste, giornali, siti web o per servizi di stampa. Vediamo anche in questo caso quali sono i servizi che vale la pena di provare.

Stock.Adobe.com (ex Fotolia)

Stock di Adobe ha ora acquistato l’ex famoso servizio di Fotolia dando anche quel tocco di internazionale che non guasta… Servizio abbastanza semplice da utilizzare, consente di mettere in vendita fotografie, grafiche vettoriali e video. I requisiti richiesti sono la proprietà esclusiva dei files caricati sulla piattaforma ed essere maggiorenni. Ogni file caricato potrà essere contrassegnato da parole chiave che potrete scegliere per favorire la ricerca da parte di potenziali clienti interessati. Le percentuali di guadagno variano dal 33% per le immagini al 35% per i video in base al prezzo di vendita.

ShutterStock.com

Servizio di stoccaggio foto che ritengo fantastico. Shutterstock infatti è del tutto orientato alla vendita e mette tanti strumenti a disposizione per chi vuole avvicinarsi al mondo della vendita di fotografia: coccola i sui utenti offrendo un’App, tanti consigli su un apposito blog per i suoi collaboratori e delle classifiche che aiutano a capire quali siano gli scatti più richiesti dai clienti. Inoltre da spazio anche all’invio di tracce audio originali, ma qui entriamo in un altro settore… Di contro, rispetto al servizio di Adobe, offre dei compensi più bassi basati sul tipo di licenze vendute e sul numero di vendite che si riesce ad accumulare. Ottimo comunque il giudizio finale.

iStockPhoto.com

Devo dire la verità, questo è un servizio che non ho provato, ma dovevo citarlo perchè è fra i principali del settore. Le funzioni offerte sono identiche a quelle degli altri due servizi, il piano di remunerazione è variabile in base al tipo di licenze ed al numero di vendite raggiunto. Quello che posso dire in base a quanto notato e dalle ricerche che ho avuto modo di compiere, si tratta del servizio più utilizzato da riviste e giornali. Da un lato quindi offre grandi prospettive, dall’altro presuppone la richiesta di maggiore esperienza e qualità, quindi meno adatto probabilmente ai fotografi alle prime armi,

Conclusioni

Questo articolo nasce fondamentalmente per l’intento di dimostrare che per guadagnare e vendere online non c’è per forza bisogna di essere un imprenditore, avere grossi capitali, magazzini e merce a go-go da vendere: a volte possono bastare delle buone idee, un pò di fantasia, qualche competenza e tanta pazienza e voglia di fare!

Aspetto i vostri commenti per questo post e le vostre opinioni sui miei profili Social di Facebook , Twitter ed Instagram.